Castellina in Chianti e i suoi contorni
Castellina in Chianti e i suoi contorni

Castellina in Chianti e i suoi contorni

Published under Chianti, on lunedì 15, 2013

La visita a Castellina e ai luoghi più significativi del suo territorio comunale prende le mosse proprio dal capoluogo dove, oltre alla chiesa di San Salvatore, meritano di essere visitati la Rocca – dalla cui sommità si gode di un paesaggio mozzafiato sul Chianti e la Val d’Elsa – e la via Fiorentina (sorta di corso del piccolo paese chiantigiano), su cui affacciano i rinascimentali palazzo Bianciardi e Ugolini-Squarcialupi. Se la sosta a Castellina non è di quelle en passant, merita senz’altro fare anche una camminata di circa 500 metri a fianco della porzione meglio conservata delle mura che cingono il paese, intervallate da torri, su cui sono state ricavate case e appartamenti. Davvero bella anche qui la veduta sulla campagna circostante. Prima di lasciare Castellina, val la pena visitare velocemente anche il tumulo di Montecalvario, gigantesca tomba a 4 sepolture che sorge molto vicina al paese. Da qui la visita prosegue poi in direzione Poggibonsi, sulla cui strada si trova la fortificata pieve di Sant’Agnese. Il luogo, oltre che per la citata chiesa, è interessante anche per via della secolare cipressaia, la cui storia affonda le proprie radici nel bel mezzo del Medioevo, potendo vantare almeno 1000 anni di vita. Una volta tornati a Castellina, si prende la strada per Siena e si devia poi per Monteriggioni, sulla cui strada si trova l’imponente mole del castello della Leccia, oggi trasformato in fattoria. Qui si possono degustare i vini della fattoria e fare un breve giro delle mura di difesa superstiti. Ritornati a Castellina e ripresa la strada in direzione Siena, merita fare un’ulteriore sosta, stavolta nell’amabile borgetto di Fonterutoli, dove venne firmato il primo trattato di pace tra Firenze e Siena, nel lontanissimo 1202, e dove si trova tutt’oggi una deliziosa ed antica osteria, documentata almeno dal medioevo. Fonterutoli è inoltre sede dell’omonima fattoria, dove si possono visitare le cantine e assaggiare i loro migliori vini.

View Map