Poggiobonizio, Staggia, Monteriggioni: tre metropoli del Medioevo

Poggiobonizio, Staggia, Monteriggioni: tre metropoli del Medioevo

Published under Val d'Elsa, on martedì 23, 2013

Oggi giorno migliaia di turisti si riversano a Monteriggioni, ammirandone soprattutto la cinta muraria (quasi) perfettamente conservatasi e le numerose torri. Non altrettanto numerosi turisti vanno in visita alla vicina fortezza di Staggia – dove pare abbia lavorato anche Brunelleschi – mentre ben pochi, purtroppo, arrivano fino al colle di Poggio Imperiale, collocato sopra l’abitato di Poggibonsi, per visitare la fortezza medicea – voluta da Lorenzo il Magnifico per presidiare questa zona di confine con Siena – e, soprattutto, l’enorme sito archeologico di Podium Bonitii, il grande borgo medievale fatto completamente distruggere da Firenze nel 1270; evento questo che di fatto ha portato alla nascita dell’attuale Poggibonsi. Obiettivo del tour è quello di cercare di stimolare il visitatore ad utilizzare la propria fantasia nel tentativo di ricostruire un borgo turrito che doveva avere le sembianze più o meno di San Gimignano, facendo così comprendere il patrimonio di storia, arte e bellezza che, ahimè, è andato perduto e che avrebbe contribuito a rendere la zona ancora più ricca e affascinante.

View Map